"...semplicemente i numeri uno in materia di contenzioso brevettuale in Italia"

IAM Patent 1000, 2017

Il team antitrust di Trevisan & Cuonzo è riconosciuto internazionalmente per la sua esperienza nell’applicazione del diritto antitrust all’esercizio dei diritti di proprietà intellettuale ed in generale in mercati ad alto tasso di innovazione tecnologica.

Lo Studio negli ultimi 15 anni ha gestito innumerevoli casi di elevato profilo, per clienti quali Samsung, Philips, Sony, Toshiba, Rambus, Vringo e Gemalto. Molti di questi casi sono divenuti “leading cases” ed hanno fissato i principi adottati in Italia per l’individuazione di abusi FRAND e per la concessione di inibitorie su brevetti essenziali (c.d. “SEP”) fino alla decisione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea nel caso Huawei contro ZTE.

Grazie alla fortissima integrazione tra il team antitrust ed il team di contenzioso brevettuale, Trevisan & Cuonzo gode di una posizione senza eguali in Italia per la gestione di questioni di elevata complessità tecnica al confine tra il diritto antitrust e i diritti di proprietà intellettuale.

Trevisan & Cuonzo fornisce inoltre regolare consulenza ai propri clienti in ambito di trasferimento tecnologico e nell’applicazione delle esenzioni per categoria agli accordi di ricerca e sviluppo e di trasferimento tecnologico.

Vittorio Cerulli Irelli, PhD, è l’autore dell’unica analisi sistematica dei rapporti tra i diritti di proprietà industriale e la disciplina antitrust in Italia: “Diritti IP e disciplina antitrust” in “Proprietà industriale, intellettuale e IT”, IPSOA Wolters Kluwer, 2017, 970-1076.